PROGETTO SONGEA: this is the end! …?

16 06 2014

CAST 19 giugno_picc

In occasione della visita di Marco Bertoldi, capoprogetto in Tanzania del progetto “Intrevento per la sicurezza alimentare nel distretto di Songea”, vi invitiamo alla cena “SONGEA: this is the end! …?” che si terrà il 19 giugno presso l’azienda agricola Sciareda di Cittiglio (via Laveno 38). A partire dalle 19.30 verrà presentato brevemente il progetto, che si è concluso proprio il mese scorso, attraverso una selezione di foto e i racconti di Marco e di Michele Giavini, vicepresidente del CAST che ha visitato il progetto a marzo per realizzare la visita di monitoraggio.
Seguirà una cena preparata con i prodotti dell’Az. Agricola Sciareda. Il costo è di 15 euro, bevande incluse.
Sarà un’occasione per stare insieme oltre che per conoscere più da vicino un progetto del CAST!
Invitate amici parenti e cugini e prenotatevi scrivendo a info@cast-ong.org entro mercoledì 18.
Vi aspettiamo!!!





Breve ABCdiario del Progetto Songea, volume 1

12 05 2014

A come Agricoltura: La Regione di Ruvuma, dove c’è Songea è la zona più Agricola del paese, con l’87% della popolazione impegnata nel settore. Il CAST non poteva trovare posto migliore dove operare.

B come Biciclette: il mezzo di trasporto ufficiale di ogni agricoltore, peccato per le innumerevoli salite.

C come Carbone: purtroppo diffusissimo nella zona, con ampi problemi legati al disboscamento. Cucine migliorate, seminari sul miglior utilizzo del carbone sulle alternative possibili e le attività portate avanti dal CAST nel progetto Songea.

D come Denutrizione: un problema che affligge molte zone rurali della zone. Miglioramento delle tecniche di produzione, diversificazione della dieta alimentare gli strumenti utilizzati dal CAST per affrontarla.

DSC_5713 (Large)E come Energia: Utilizzare maggiormente tecnologie semplici e rinnovabili può migliorare l’accesso alla risorse energetiche della popolazione.

F come Fuoco: Diffusissime le pratiche di bruciatura dei terreni dopo il raccolto. Seppur illegali molti agricoltori continuano a praticarle, durante il progetto lo staff del CAST ha condotto seminari e workshop per contrastare il fenomeno.

G come Genere: Leggi il seguito di questo post »





Piogge, farine e strade fangose

16 04 2014

DSC_5872b (Large)La stagione delle piogge è entrata nel vivo ormai: il mese di aprile è il periodo in cui dal cielo si riversano centimetri e centimetri di acqua. La natura esplode e ricopre i sentieri e le strade e in questo periodo girare per i villaggi è difficile e il rischio di impantanarsi è alto. Il progetto Songea sta ormai volgendo al termine, ed è forse il momento di tirare le prime somme. I Centri di Trasformazione per prodotti agricoli lavorano a pieno regime e sono quasi autosufficienti. Molti campi di manioca sono stati realizzati nei 6 villaggi coinvolti nel progetto e i gruppi di agricoltori hanno migliorato le loro capacità di auto-organizzarsi e coinvolgono sempre più persone. I prodotti di manioca (farina, dolci e fritti) prodotti da questi gruppi stanno muovendo i primi passi nel mercato e, a fine mese, come attività promozionale parteciperanno a un evento nella capitale Dar Es Salaam, un Farmers Market – insieme a molti altri piccoli produttori, provenienti da tutto il paese.
A Songea, invece, il lavoro prosegue tra riunioni con i partner di progetto, agricoltori e autorità locali. Nonostante manchi poco, Leggi il seguito di questo post »





E’ l’ultima goccia…?

17 03 2014

vol acqua_piccLo sapevi che in una pizza margherita c’è la stessa acqua consumata da una doccia di 2 ore e mezza? E che l’acqua ‘nascosta’ in una t-shirt è la stessa che si usa tirando lo sciacquone 250 volte?
Se lo sapevi e vuoi saperne di più, se non lo sapevi e vuoi scoprire cosa vuol dire acqua nascosta, se ti è venuta sete solo a leggere queste poche righe non puoi perderti l’evento ‘E’ l’ultima goccia…?’ che si terrà il 22 marzo al parco a lago di Luino organizzato in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua dalle associazioni GIM e CAST.

A partire dalle ore 14.30 ci saranno installazioni e giochi interattivi realizzati con materiale di recupero per raccontare a grandi e piccini “quant’acqua si consuma per…” lavarsi i denti, fare la lavatrice, ma anche quanta acqua è “nascosta” in una fetta di pane, in una mela, in una pizza.
Alle 15.00 tutti i bimbi sono invitati a sedersi sul prato e ascoltare la lettura animata del libro “Judith e l’acqua sulla testa”: con gli occhi della piccola protagonista, Judith, si scoprirà l’importanza di una corretta gestione dell’acqua, sia dove questa scarseggia – come nel suo villaggio, nel centro della Tanzania – sia dove è disponibile ma troppo spesso sprecata – ad esempio qui da noi. Dopo il racconto Leggi il seguito di questo post »





Rifiuti, scarti agricoli e Africa vera!

13 03 2014

DSC_6025 (Large)Ciao,
sono all’aeroporto di Dar es Salaam e sto pensando che una volta ritornato in Italia il clima meteorologico e… “sociale”, così diverso da quello che c’è qui, mi renderanno difficile scrivere un bel post sul progetto Songea… quindi lo faccio adesso! Innanzitutto il progetto sta andando alla grande! Le macchine funzionano bene e i contadini, alla mia domanda “allora pianterete più cassava già questo mese prima della stagione delle piogge?” rispondevano urlando di sì! Anche se forse non sarà proprio così è comunque una soddisfazione.
Il mio compito era monitorarne l’avanzamento e portare nuove idee sul tema della gestione dei rifiuti e degli scarti agricoli, e devo ringraziare il CAST per avere scelto me. Sono stato per la prima volta nell’emisfero australe, dove nel cielo domina la Croce del Sud e le costellazioni sono rovesciate. Ho visto l’Africa, quella vera, e per di più con a fianco a me gli occhi dei vari cooperanti internazionali, a partire dal nostro valoroso capo progetto Marco.
Oltre a lui ne ho conosciuti alcuni altri; sono ragazze e ragazzi in gamba, e la loro vita è bella tosta. Parlano benissimo lo Swahili e continuano a scherzare con la gente locale, ormai conoscono tutti i posti più nascosti dove trovare un tubo per riparare il motore delle macchine di trasformazione della cassava installate nei villaggi beneficiari del progetto, vanno in un baretto concio dove si pranza discretamente bene con 2 euro … Leggi il seguito di questo post »





Safari njema*

28 02 2014

[La responsabile comunicazione del Cast è andata in vacanza in Tanzania, per visitare, tra le altre cose, il progetto “Intervento per la sicurezza alimentare nel distretto di Songea”, trascinando con se un’amica sedicente fotografa. Questo il resoconto del viaggio”]

In molti ridono sul bus che ci porta via da Songea. I due schermi in testa e a metà  del bus proiettano uno sketch  tanzaniano con una ragazza che parla solo inglese e che cerca di raggiungere una destinazione non ben definita passando da un taxi ad un bajaji (un’apecar/taxi) senza riuscire a farsi capire. Lei gesticola, ripete le cose tre volte e lentamente ma le rispondono in swahili che lei, come me, non capisce. Non c’è stato tempo a Songea di imparare lo swahili … ma dopotutto non era questo l’obiettivo del viaggio.
Lavorare come responsabile comunicazione in una Ong in Italia è interessante, ma come in tutti i lavori la routine rischia di travolgerti e finisci per chiederti se i campi di cassava, i pozzi, perfino il capoprogetto siano reali o siano solo il frutto della tua fantasia, o meglio, di una fantasia collettiva.
È tutto reale.
1913398_707586765953272_1846836114_oIl capoprogetto esiste: Marco viene a prenderci alla stazione dei bus e dopo 8 ore di strada è un sollievo scendere e perfino andare in ufficio, l’ufficio del Cast a Songea. Le due stanze sono piccole ma essenziali, c’è tutto. Conosciamo William il logista/tutto fare, e Witness, l’amministratrice. Vedere il logo del Cast sul pick-up e sulle porte dell’ufficio fa lo stranissimo effetto di quando si vede qualcosa di molto familiare in un contesto completamente nuovo. Lamento che il “verde Cast” sul logo della macchina è un po’ sbiadito ma Marco giustamente mi ignora e neanche mi risponde. In ufficio c’è anche una mappa dettagliata dei posti intorno Songea in cui si è lavorato, con una legenda che spiega le attività realizzate (pozzi, unità di trasformazione, corsi di formazione). Il progetto inizia a diventare sempre più concreto. Il vero giro inizia venerdì 14 febbraio. Ignorando San Valentino e l’impulso di acquistare cioccolatini – che comunque non troveremmo – andiamo a Mtumbati Maji a trovare Frank Ademba di MVIWATA, partner di progetto. Con noi ci sono Riccardo e Fabio del Cope, altra ong che da anni lavora nella zona in progetti agricoli e sociali. Frank sta portando avanti un gran lavoro: mappare le proprietà dei piccoli contadini della zona per rilasciargli un certificato che attesti i veri confini di quanto gli appartiene. Questo lunghissimo lavoro, da fare su 24 villaggi servirà Leggi il seguito di questo post »





Passaggio al nord

14 01 2014

1002027_680055615348383_1495051613_nDopo mesi tra villaggi, terra rossa, costruzioni e scavi il rientro in Italia per le feste di fine anno non poteva mancare.  Dopo le feste a casa, da Venezia a Varese la strada è breve e così iniziano 3 giorni intensi fra riunioni, programmazioni ed eventi presso la sede Cast di Laveno (VA).
Immancabile ormai nello zaino la farina di cassava, frutto del lavoro nei 2 centri di trasformazione per prodotti agricoli, ormai in piena attività, realizzati all’interno del progetto Songea con la quale si possono realizzare Leggi il seguito di questo post »








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: