Prog. Mihogo

Cassava value chain: miglioramento dei mezzi di sussistenza in zone semi aride del Kenya attraverso il potenziamento della filiera agroalimentare della Cassava

Area di intervento: Kenya, Regione costiera, Contea di Kilifi, 22 villaggi dell’area semiarida del Distretto di Ganze.

Problemi da risolvere: le popolazioni beneficiarie del progetto, in gran parte occupate nell’agricoltura di sussistenza, hanno spesso difficoltà nel superare le annate più siccitose, complice anche la carenza di conoscenze agronomiche legate alle orphane crops (colture più adattate a climi secchi: cassava, sorgo, Vigna unguiculata tra le altre). Infatti, nelle preparazioni culinarie sempre più spesso si privilegiano  materie prime che difficilmente o per nulla vengono prodotte localmente (farine di mais e frumento soprattutto), aumentando la dipendenza delle comunità rurali dai mercati esterni (o, nei casi più gravi, dagli aiuti alimentari).

Obiettivi del progetto:
Migliorare lo stato nutrizionale e sanitario e le condizioni generali di vita delle popolazioni nel Distretto di Ganze supportando le comunità nella preparazione e affrontare i periodi di siccità tramite la diversificazione delle produzioni agricole e la promozione della filiera locale della cassava e di altre orphane crops.

Risultati da raggiungere

miglioramento delle capacità di programmazione e di gestione di microimprese agricole e di agro-trasformazione a base comunitaria e famigliare, con l’obiettivo di mantenere a livello locale il valore aggiunto derivato da trasformazione, stoccaggio e commercializzazione delle orphane crops;
– diversificazione e miglioramento della produzione agricola grazie alla formazione continua dei contadini (con metodologia “da pari a pari” e con la responsabilizzazione dei servizi tecnici pubblici operanti sul territorio) e all’avvio di microimprese locali di produzione degli input in un’ottica agro-ecologica;
– sostegno alla trasformazione e alla commercializzazione della cassava tramite la fornitura di servizi di formazione e di tecnologie appropriate alla trasformazione sia famigliare che artigianale (essiccatoi, materiali per lo stoccaggio e miglioramento dei mulini già esistenti).

Durata: marzo 2013 – giugno 2016

Partner locali:
KARI: Kenya Agriculture Research Institute (Istituto di ricerca agronomica del Kenya, sede di Mtwapa)
DAO: District Agriculture Office (Servizi tecnici distrettuali dell’agricoltura, sede di Ganze)

Finanziatori:

Per saperne di più sul progetto visita il nostro sito

sito cast

Sostenere il progetto è molto semplice:

puoi versare un contributo sul

conto corrente Banca Popolare Etica
IBAN: IT97 M050 1801 6000 0000 0114 048
oppure
sul conto corrente postale n° 70821871

intestato a CAST, via Garibaldi 45. 21014 Laveno Mombello (Va)
specificando nella causale quale progetto vuoi sostenere.

Ogni donazione al Cast è soggetta ad agevolazioni fiscali.

Per saperne di più su come contribuire al progetto e sulle agevolazioni fiscali, clicca qui.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: